Visualizzazione post con etichetta Stanze di vita quotidiana. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Stanze di vita quotidiana. Mostra tutti i post

15 agosto 2013

Tante pene ferragostiane

Godersi Mimmo lu Pacio che, in sostituzione dell'Uomo Luce, canta al microfono per Corso Tacito, e polemizzare online con grillini, bartoliani e fascisti del Terzo Millennio...
Tanta pena per chi è costretto a passare Ferragosto fuori Terni!

16 luglio 2013

Ritorno a Sant'Erminio

Circolo Arci, sole della sera, birretta, ritrovare vecchi compagni (il liscio dal pian di sopra), l'Hurrà, la gente del quartiere... aaaaahhh!!
Che fa indubbiamente sgattare scritto così, ma a S. Erminio, per davvero, ci si è lasciato un pezzo di cuore.

(c'è parecchio da arpija' verso, ma la due giorni e mezzo perugina per UmbriaJazz è stata di un certo impegno)

28 giugno 2013

Estatica 2013

Come la si gira, va bene.
Se è caldo, le serate in periferia, la gente seduta alle porte, un po' di musica alla sagretta, il gusto di una birra fredda.
E se è freddo come mo', ehò, pare di stare in montagna quando è agosto e piove.
Estate!

24 giugno 2013

Notte di San Giovanni

Ok la stanchezza da traversata dei Sibillini dalla Forca di Presta a Frontignano, ma ieri sera un falò (o, in subordine, quantomeno un nocino) sarebbe stato da fare.
Vergogna e autobiasimo.

5 giugno 2013

Annamo con questo giugno!

Tornato dal primo viaggio come coordinatore, superato lo scritto dell'esame di avvocato e con la birra che gorgoglia alla grande nel fermentatore.
Annamo con questo giugno!

20 maggio 2013

Domenica socratica

Anche Socrate sarebbe d'accordo che una giornata tra i Ceri Mezzani (grande accoppiata quest'anno!), un salto al Monte Cucco e i suoi aerei panorami e la scoperta di una buona taverna rendono se non la vita, quantomeno la domenica di essere vissuta. 
Che poi, sul Cucco, va' un po' c'è anche l'Orto della Cicuta.

18 maggio 2013

Alla Corsa dei Ceri 2013!

L'emozione al rivedere passare i Ceri, di ritornare ancora una volta a Gubbio, è sempre immutabile. Grande grandissima festa. L'adrenalina, gli incontri più o meno improbabili e inaspettati, lo sbocco di cercare di vedere più corsa possibile, San Giorgio che rimane chiuso fuori di un pelo, la festa in piazza... ahhh!!

Arrivo al santuario, i Santubaldari chiudono fuori San Giorgio di un pelo

Inno dei Sangiorgiari

San Giorgio San Giorgio,
tu sei il nostro Cero,
San Giorgio San Giorgio,
tu sei un gran guerriero,
perché noi ti amiamo,
e sulle spalle ti portiam,
e con amore, e con vigore,
sul tuo cavallo noi galoppiam!
SAN GIORGIO, SAN GIORGIO,
TU SEI IL NOSTRO CERO!
EVVIVA, EVVIVA,
EVVIVA I SANGIORGIARI!
Se ti dicon se ti dicon che siam morti dìe de no (e dìe de no!),
siam racchiusi siam racchiusi in una tomba e dìe de no!
Con San Giorgio a suon di tromba
ci richiama ci richiama a guerreggiar!

14 maggio 2013

Disassuefazione da Maggio

Nonostante la disassuefazione di questi tre anni, ehò, ci sono giornate che te lo ricordano che è maggio!

30 aprile 2013

Grazie al Progetto Mandela

Realmente emozionante, ieri sera al Secci, lo spettacolo conclusivo del Progetto Mandela, che stasera si concluderà, dopo 25 anni.
Un'esperienza culturale e formativa importantissima, per centinaia di ragazzi e l'intera Terni, che purtroppo si ritrova oggi costretta a chiudere le attività, complici una certa indifferenza pubblica e le insuperabili difficoltà economiche.
Il "Puggetto". Felice e orgoglioso di averne potuto, seppure per poco tempo, tra il 2002 e il 2004, prendere parte, un'esperienza che ha avuto una sua importanza (e bello rivedere tutta una serie di facce legate a quel periodo).
Grazie al Progetto Mandela, a Marcello Ricci e a tanti altri, per ciò che hanno fatto e dato in questi 25 anni.

28 aprile 2013

'Cause I'm as free as a bird now, and this bird you can not change...

Ore 15.00 di una calda domenica di fine aprile, sole, in macchina sulle colline sopra Terni di ritorno da un'escursione, finestrini abbassati, e Free Bird a tutto volume... aahhhh!!!
'Cause I'm as free as a bird now, and this bird you can not change...

26 aprile 2013

Il 25 Aprile è morto?

Si chiacchiera sul 25 Aprile che sarebbe morto.
Sèè vabbe'.
Per carità, al netto di certa insopportabile retorica (come a Terni, che si è dovuti ascoltare, dopo il saluto alle autorità civili politiche militari e religiose - ricordarsi che magari ci sarebbero le associazioni partigiane... - prima un pensiero ai poveri due marò, quindi una tirata su Napolitano e la saggezza delle larghe intese).
Ma il 25 Aprile, anche se retorico, annacquato, contestato, non condiviso, è vivo.
E' l'unica vera festa nazionale, in cui l'Italia, o anche solo una parte di essa, veramente ricorda e festeggia qualcosa di importante che fa parte della sua identità. 
E' di parte, ma così deve essere, si festeggia l'Italia che fece una scelta, necessariamente di parte. 
E' quando anche il fare una scampagnata, una grigliata assume un significato politico.
E infine, è una festa, nel senso proprio del termine.
Che, riprendendo le parole del compagno Filipponi,
«Qualche volta è necessario divertirsi pure per qualche ora. Ciò serve anche, specie ai giovani, per raddolcire l'animo. Non si possono passare i mesi e mesi a pensare al servizio di guardia e sparare con il mitra, la bomba o la mitragliatrice. Malgrado la fede che ci anima - afferma con forza il Comandante -, malgrado la giustezza della nostra lotta armata, in quanto mira non soltanto a ridonare la libertà al popolo e l'indipendenza alla nazione, ma anche ad accelerare la fine della guerra, con il fermo proposito che di guerre non se debbono più fare, occorre se pure per poche ore lo svago, il diversivo. Altrimenti si potrebbe cadere alla aberrazione. Divertitevi perciò cari compagni partigiani con l'istesso slancio di quando partite per le azioni di guerra.»

15 aprile 2013

Antihipsterismo militante

Come con il neofascismo e il suo appropriarsi di simboli della tradizione popolare, l'hipsterismo bisogna combatterlo, strada per strada, baffo per baffo, camicia a quadri (o jeans) per camicia a quadri (o jeans).

29 gennaio 2013

Tracce di lupi al Salto del Cieco!

Escursione l'altro giorno nella zona del Salto del Cieco e del Monte Aspra, e arrivati alla Forca di Monteleone, la sorpresa emozionante di trovare, nella neve vergine, un grandissimo numero di orme di lupi!

 

27 gennaio 2013

Periodo di assenze e alte responsabilità

Periodo di assenza dal blog da forte accidia dello scrivente, parzialmente scusato dal molto tempo libero assorbito in questi giorni dall'imparare a gestire le grandi responsabilità derivanti dal possesso di un colbacco.
Comunque molta roba 'sti giorni, a partire dal sopracitato colbacco, e dall'avere trovato, sempre in relazione a quanto di cui sopra, un senso all'esistenza di H&M a Terni.
Nonché, 92° anniversario dalla fondazione del PCI, e ormai trascorso sesto compleanno di questo blog. Nonostante che non siano un granché appunto 'sti giorni di disimpegno, un grazie a chi, per una ragione o per un'altra, casualmente o meno, anonimo o firmato, capita da queste parti, per l'attenzione dimostrata.

20 gennaio 2013

Pantarma canti e salsicce in Appennino, per il sempre mitico Sant'Antonio

Grandi momenti, in giro tra Umbria e Lazio, per i festeggiamenti di Sant'Antonio Abate! Pasquarelle e ballo della Pantarma, società di santesi e salsicce e vino e polenta. Menzione speciale ancora una volta per Poggio Bustone.
Momenti del ballo della Pantarma (pantasima) a Poggio Bustone, insieme a uno spezzone del Canto di Sant'Antonio, e breve medley di pasquarellari di Cascia, della Sabina, di Pietralunga e di Avendita.

video

14 dicembre 2012

Ricordi dell'esame (imperituri!)

Comunque sia andata, si porterà sempre il ricordo degli splendidi panorami della albe invernali in Valnerina, e la praticità dei gabinetti alla turca dell'aula dell'esame.

10 dicembre 2012

Hoka hey!!! - esame 2012

"Finalmente", dopo mesi si arriva a questo benedetto esame.
Con la mente già a giovedì sera, comunque vada, da questi mesi si sarà ricavato: 
- un discreto aumento di peso;
- incrementata dimestichezza con Ezio Auditore;
- abilità nel sudoku;
- conoscenza del Trono di Spade e del finale monco di Deadwood;
- svariati caffè;
- barba lunga;
- ripasso della saga di Dampyr.

Poco non è!

Ancora una volta, dopo anni,
Hoka hey!!!

20 ottobre 2012

Presagi da 28°

28° anno che inizia all'insegna del mal di collo, ma veltronianamente anche della musica popolare umbra.
E annamo!

8 ottobre 2012

Ritorno ad Apecchio

Dopo un anno di assenza, grande ritorno ad Apecchio, l'Imladris d'Appennino, l'orgoglio e la salvazione delle Marche, patria del campem d'vin cum el lepr d'paura, terra dalle grandi api e di case dove ce se vedea e ce se sentia.
L'unica amarezza, che nonostante fosse il compleanno del Maestro Mario Riccardi, e le ripetute moleste richieste, non c'hanno fatto ballare Casa e Chiesa.
Infine, non sarà una panca, ma tanti sentiti ringraziamenti alla ditta f.lli Paolini.

14 settembre 2012

Incubi santantoniari

L'angoscia dello svegliarsi al mattino, dopo avere sognato che, il giorno della festa di Sant'Antonio da Padova, la processione cantava canti popolari in onore di Sant'Antonio Abate.
[e da mangiare c'erano momo nepalesi]